Professione Sommelier: fare del vino il proprio mestiere


Uno dei prodotti Made in Italy più diffusi nel mondo è il vino. Attorno a questa deliziosa miscela liquida ruotano numerose figure differenti, ognuna con un compito ben preciso.

Tra queste figure il sommelier è il più importante, perché è colui che riesce a descrivere e a parlare di vino in un modo unico ed inimitabile.

Il sommelier è colui che si occupa principalmente della selezione e dell’acquisto di vini, spumanti e liquori e della stesura periodica della carta dei vini, anche in relazione ai menù offerti. E’colui che accompagna il cliente alla scoperta del vino, facendogli apprezzare odori e sapori che da solo non riuscirebbe mai a sentire.

In un ristorante il sommelier solitamente gestisce la cantina e abbina i vini ai vari piatti. Nel rapporto con i clienti invece il suo compito è quello di descrivere e consigliare il vino giusto, di eseguire il controllo olfattivo all’apertura della bottiglia e di farne degustare agli ospiti qualche goccia, per poi servirlo.

La professione del sommelier richiede competenze specifiche e svariate conoscenze. Tra queste rientrano anche le tecniche di coltivazione, vinificazione e conservazione dei vini.

A queste vanno poi abbinate le tecniche di degustazione, di servizio e di presentazione, così da utilizzare con destrezza gli strumenti della professione.

La cosa che ci riempie d’orgoglio in questo settore è che i sommelier di scuola italiana sono molto ricercati all’estero. Questo perché hanno una marcia in più rispetto agli altri, in quanto oltre ad essere esperti di vino e distillati, sono gli unici a studiare gli abbinamenti con il cibo.

“Siamo i soli ad avere le competenze tecnico-scientifiche e anche alimentari, per stabilire accostamenti appropriati con il food. Le altre scuole non lo fanno”- spiega il vicepresidente dell’ Associazione Italiana SommelierRoberto Bellini.

Un vanto non da poco, visto che la cucina italiana all’estero ha un valore incommensurabile.

Il 2018 ha perfino sancito la grandezza dei sommelier italiani, affidando il premio di  Best Sommelier in the world all’altoatesino Eros Teboni.

CONCORSO DI PRIMO SOMMELIER DEL MONDO

Il 30 giugno 2018 presso la sede di Fondazione Italiana Sommelier all’Hotel Rome Cavalieri, si è svolto il Concorso di Primo Sommelier del Mondo di “Worldwide Sommelier Association”, l’Associazione Internazionale che raccoglie tutte le Sommellerie del Mondo, presieduta da Franco M. Ricci.

Ad avere la meglio è stato il sommelier altoatesino Eros Teboni che si è fatto apprezzare oltre che per la preparazione, anche per disinvoltura e simpatia espressiva.

Noi del Ketumbar orgogliosi di questi primati, siamo da sempre molto attenti alla nostra carta dei vini. Abbiamo una cantina ricca di proposte biologiche e non solo, per accontentare tutti i palati.

Parete del Vino Ketumbar

Parete dei vini – Ketumbar

Inoltre abbiamo creato dei menù degustazione a cui proponiamo i giusti abbinamenti alcolici .

Vieni a provare un estratto delle nostre pietanze più rappresentative, prenota il tuo Menù Degustazione , accompagnato dalla migliore etichetta della nostra cantina!

Prenota

 

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *