fbpx

Flamenco Tango Neapolis: ultima tappa estiva dei Concerti nel Parco


Grande chiusura per i “Concerti nel Parco”: mercoledì 1 agosto alla Casa del Jazz a Roma, la rassegna musicale chiude in bellezza con il progetto artistico Flamenco Tango Neapolis.

I Concerti nel Parcosono un festival internazionale di musica, teatro, arti sceniche e multimediali che, da più di 25 anni, accompagna l’estate romana. Dal 2001 si svolge a Villa Doria Pamphilj (all’interno dell’ Auditorium Casa del Jazz), con l’intento di fare ed ascoltare musica lì, dove la gente si incontra per il proprio svago e relax.

Concerti nel Parco Roma Ketumbar

L’ultima tappa di questo viaggio estivo è dunque lo spettacolo “Arrassusìa” (che a Napoli vuol dire… non sia mai!), interpretato dagli artisti del Flamenco Tango Neapolis.

I Flamenco Tango Neapolis sono un entusiasmante progetto artistico, fondato nel 2009 e diretto da Salvo Russo.

Lo scopo è quello di unire Italia, Spagna e Argentina attraverso la musica, la danza e il teatro.

Il gruppo Flamenco Tango Neapolis è costituiti da un quartetto di musicisti polistrumentisti napoletani e comprende: pianoforte, percussioni, violoncello, due chitarre, violino, oud arabo e due voci.

La loro identità è rappresentata dalla Canzone Napoletana, culla di tradizioni che, incontrando il Flamenco ed il Tango, li integra in un’originale contaminazione di stili.

Napoli è l’Anima  che li accoglie e con ardimento li sublima”.

I colori di Napoli,  mescolati con quelli dell’Andalusia e del Sud America esplodono in scena con atmosfere intense, arricchite dalla magia del baile flamenco e del tango argentino.

Un quadro dai colori vivaci, romantici e suggestivi che si rivela allo spettatore attraverso l’arte della musica, della danza e del teatro. Una magia che catturara la mente ed il cuore in uno spettacolo tutto da vivere!

Vi consigliamo di non perderlo,  ma ovviamente prima passate da noi per un Bio Aperitivo a Buffet!

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato su eventi e news.

Iscriviti

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *