Curry, curiosità sulla miscela di spezie più amata al mondo


Signore e signori ecco a voi il curry, protagonista della cucina indiana e condimento esotico più amato dagli italiani.

Continua il nostro viaggio attraverso la scoperta delle spezie: tra mari, monti, deserti e profumi approdiamo in India alla scoperta del curry. Qui profumi, colori e sapori inebriamo corpo e mente…

Non tutti sanno che il curry non è una spezia bensì una “miscela di spezie”, profumatissima che arriva direttamente dall’India, dove è conosciuto con il nome di “masala” (miscuglio).

Il suo nome “occidentale”, arriva dalla parola hindi “turkarri”, cioè “umido”, “stufato”.

Quello che conosciamo in Italia è una miscela di pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, fieno greco, peperoncino e curcuma… chi più ne ha, più ne metta!!!

Ma come è arrivata a noi questa fantastica miscela di spezie?

LA COMPAGNIA DEL CURRY

Il curry sbarca in Europa grazie ai mercanti della Compagnia delle Indie. Intorno al ‘700 chi ritorna alla madre patria, in Inghilterra, porta con sé ingenti fortune, servitù indigena e un bagaglio di nuove abitudini culinarie. Fra la borghesia comincia a nascere la curiosità per questi cibi esotici, così alimenti speziati e piccanti compaiono sulle tavole inglesi.

Alla fine del ‘700 , alcune ditte inglesi cominciano a creare miscele, denominandole “curry”, dando vita a veri mercati di spezie: colorati e profumati come la terra d’origine.

Sono diverse le tipologie che si possono trovare sul mercato, le più famose sono il Garam masala, il Tandoori, il Madras curry e il Vindaloo curry di Goa.

CURRY IN CUCINA

Questa miscela trova spazio in molte pietanze, che siano carne o pesce, verdure o zuppe…. ma anche dolci!!! Dolce, piccante o piccantissimo nessun curry è uguale ad un altro. Questo perché variando il contenuto di spezie al suo interno, cambia totalmente il sapore. Le spezie vengono macinate nel mortaio e poi tostate al fuoco così da creare una polvere ottima per insaporire vari piatti.

In Europa conosciamo fondamentalmente il classico giallo , ma sapevate che esiste anche quello verde e quello rosso ? Entrambi di origine Thailandese: il primo contiene foglie di basilico essiccate, il secondo peperoncini rossi essiccati e polverizzati…very very hot!!!!

Usato come singolo ingrediente, in aggiunta per creare salse particolari o semplicemente spolverato sulla pietanza, da vita ad un’esaltazione di sapori che fanno esplodere le papille gustative. Non dimentichiamo, che come tutti i cibi piccanti, è considerato un forte afrodisiaco. Inoltre come alla curcuma, gli sono stati riconosciuti importanti benefici per il nostro organismo, perché essendo composto da più spezie, racchiude in sé tutte le loro proprietà benefiche.

Qui al Ketumbar la nostra chef Alessia lo usa soprattutto durante il Brunch per insaporire riso, verdure , pollo, manzo, rendendo i piatti profumati con un gusto orientale davvero unico!

brunch Ketumbar

brunch – Ketumbar

Vieni a provare il nostro brunch del week-end, un ricco buffet con tante pietanze appetitose, ti aspetta….ne rimarrai incantato!

Prenota

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *