Cardamomo, forte potere aromatico e tante virtù di una spezia curativa


Il cardamomo, usato come spezia o come olio essenziale, è un seme dai benefici effetti per la mente e per il corpo.

Eccoci di nuovo in giro per il mondo alla scoperta delle spezie. Oggi scopriamo come ultima spezia del nostro viaggio il cardamomo, la regina delle spezie dopo il pepe e lo zafferano.

Con lui ci affacciamo tra India e Nepal, dove già nel III millennio a.C. viene usato nelle cucine delle popolazioni indiane. Intorno al IV sec a.C. viene importato in Grecia, poi fu la volta di Roma.

Qui i veri buongustai non si lasciano scappare questa spezia e cominciano ad usarla assiduamente durante i loro banchetti. Già dall’antichità affiorano i suoi benefici, per questo molti popoli che hanno avuto la fortuna di conoscerlo non l’hanno più abbandonato.

Ancora oggi resta molto diffuso il suo utilizzo nella medicina ayurvedica indiana e nella medicina cinese. Si conoscono i suoi benefici anche in fitoterapia con il suo olio essenziale, utilissimo ad esempio per mal di stomaco e mal di testa.

Inoltre valido aiuto per la digestione e per le sue proprietà gastro-protettive, antisettico e ottimo per abbassare i valori della glicemia… insomma, chi più ne ha, più ne metta.

Ne esistono tre tipologie: il cardamomo verde (il più usato), dal sapore più delicato; il cardamomo nero del Siam, la qualità più amara; e infine il cardamomo di Ceylon dal gusto più intenso.

Il cardamomo può essere utilizzato intero, in grani o macinato. Ovviamente usare i baccelli interi e tritarli poi al momento, garantisce un’aroma e uno sprint diverso alle pietanze, proprio perché si va a conservare la sua essenza fino al momento dell’utilizzo.

E’ una spezia ricca di proteine, carboidrati e soprattutto fibre. Anche il cardamomo, come molte altre spezie che abbiamo già analizzato è veramente molto versatile, il che vuol dire che può essere abbinato facilmente a molti piatti anche di culture diverse.

Cardamomo in cucina

Questa spezia aromatica è di largo uso in India: accompagna da sempre la ricetta originale del Curry e del Garam Masala. Grazie al suo sapore delicato viene utilizzato inoltre nell’aromatizzare dolci, piatti di riso ma anche secondi piatti di carne o in aggiunta alle salse.

Il Cardamomo si usa anche per preparare le famose polpette Arabe a base di legumi speziati e fritti.

Falafel Ketumbar

In Italia viene usato da molti chef per insaporire svariati piatti di carne bianca, ma anche in aggiunta a verdure, bevande e molti dolci.

Una curiosità? Il cardamomo viene spesso citato nel meraviglioso “Le Mille e una Notte” dove vengono menzionate le sue qualità afrodisiache. Molto profumato e dall’aroma inconfondibile dona alle pietanze una marcia in più… quindi non vi resta che venirci a trovare per testare  con il vostro palato quanto detto!

Prenota

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *