fbpx

Cantina Andrea Occhipinti, vini naturali “Made in Tuscia”


La Cantina Andrea Occhipinti rappresenta una delle cantine naturali, a nostro avviso, più promettenti nel panorama vitivinicolo laziale. La nostra regione, il Lazio, dal punto di vista vitivinicolo, negli ultimi anni ha fatto passi da gigante riservandoci interessanti sorprese da parte di giovani produttori che stanno contribuendo con il loro lavoro ed il loro grande impegno, ad elevare il livello qualitativo della viticoltura regionale e nazionale.
Fra questi la Cantina di Andrea Occhipinti, situata a Gradoli, a poche centinaia di metri dal lago di Bolsena in provincia di Viterbo, la fa da padrone. Qui si coltiva in regime “naturale”, solo due varietà autoctone Aleatico e Grechetto Rosso dalle quali derivano diverse etichette.

Vieni a degustarli

CANTINA ANDREA OCCHIPINTI STORIA

La Cantina Andrea Occhipinti si estende su una superficie collinare di circa 6 ettari a Gradoli (VT) in mezzo ad una terra che guarda il Lago di Bolsena, immersa in una bellezza che lascia senza fiato.

Panorama cantina Andrea Occhipinti Ketumbar

Panorama cantina Andrea Occhipinti

La sua nascita 15 anni fa è legata a doppio filo al suo fondatore Andrea Occhipinti, laureato in Scienze Agrarie a Viterbo con indirizzo zootecnico. Per Andrea è l’incontro con amici che frequentano l’Università della Tuscia ad essere illuminante. Durante gli studi si appassiona al vino tanto da focalizzare la propria tesi sulla zonazione dell’Aleatico di Gradoli. Gli studi lo portano a scoprire ed innamorarsi di questo territorio e dei suoi vigneti. Ha la possibilità di acquistare un piccolo appezzamento e  due mesi più tardi è in vigna, nella sua prima vendemmia ufficiale. Col tempo ai vecchi vigneti iniziali ne vengono aggiunti di nuovi e anche la cantina prende forma: sarà costruita in mezzo alle vigne nel nucleo principale.
Qualche anno più tardi decide di non fare solo vino Aleatico di Gradoli dolce, ma provare l’inedita versione secca. È il primo a produrlo, ed è una “piccola rivoluzione”. Nel 2008 esce la prima annata dell’Alea Viva rosso, cui seguiranno un bianco e un rosato, sempre da uve Aleatico.

Andrea oggi è un vignaiolo apprezzato, seguito dal consumatore giovane e dal mercato internazionale. La sua piccola e curata produzione, esportata in venti Paesi nel mondo, è quasi sempre venduta ancor prima di essere imbottigliata. Il suo obiettivo rimane quello di preservare e valorizzare le caratteristiche dei due vitigni autoctoni di Gradoli, l’Aleatico ed il Grechetto rosso, attraverso la selezione massale dei vitigni più adatti alla natura vulcanica dei terreni.

A noi del Ketum piacciono queste belle storie e soprattutto amiamo proporre vini autoctoni, ambasciatori del proprio territorio come la Cantina Andrea Occhipinti! Vieni a degustare i vini della nostra cantina, prenota il tuo tavolo qui !

Per maggiori info sulla cantina: www.occhipintiandrea.it 

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *